Tim Fibra: Telecom punta a rilevare Open Fiber

0
119
Tim Fibra: la fusione con Open Fiber potrebbe concludersi entro l'estate
Tim Fibra: la fusione con Open Fiber potrebbe concludersi entro l'estate

L’integrazione della rete Tim fibra con la rivale in mano a Enel e Cdp sembra imminente

 

L’abbiamo già conosciuta una delle aziende citate nel titolo e non parliamo della più blasonata, ma di quella diventata famosa per un certo accordo di poco più di un mese fa con un altro gigante del mercato delle telecomunicazioni in Italia. Una delle prime volte che ne abbiamo parlato, Open Fiber, la società costituita nel dicembre 2015 e controllata da Enel e Cdp (Cassa Depositi e Prestiti), infatti, era co-protagonista di una storia di partnership con Fastweb per il cablaggio in FTTH del territorio nazionale. Alla faccia della fibra ottica del primo operatore di telefonia in Italia, in barba a Tim Fibra.

Deve essersela presa non poco lo special one della telefonia nel Belpaese. Essere solo spettatore di un accordo che poteva in qualche modo minare la sua posizione dominante nel mercato deve aver suonato come qualcosa di inaccettabile, così inaccettabile da spingere Telecom Italia a muoversi con astuzia.

Su tariffe.it le migliori offerte dell'operatore TIM a confronto


 

Così i rumors hanno cominciato a rincorrersi, fino a diventare sempre più insistenti, fino ad assumere i connotati di un viso familiare e riconoscibile, quello dell’acquisizione. Sì, perché la notizia è proprio questa: Telecom Italia è pronta a rilevare il 100% della rete di Open Fiber, pagando il 50% in mano a Cassa Depositi Prestiti in azioni Telecom e il 50% controllato da Enel in contanti.

 

 

Tim Fibra: l'acquisizione di Open Fiber è alle porte
Tim Fibra: l’acquisizione di Open Fiber è alle porte

 

 

Luigi Gubitosi, amministratore delegato e Direttore Generale di Telecom Italia, è pronto a portare la negoziazione ai piani alti, sottoponendola al benestare degli azionisti, il tutto per finalizzare un accordo in tempi brevissimi, magari festeggiandone l’esito positivo prima delle ferie estive. I beninformati parlano di un’approvazione nel corso del consiglio semestrale convocato per il primo agosto.

Il tutto a oggi sembra non aver assunto ancora un carattere propriamente pubblico. La nota ufficiale parla di un “accordo di confidenzialità” di Tim sottoscritto con Cassa Depositi e Prestiti ed Enel. Si legge:

“Accordo di Confidenzialità volto ad avviare un confronto finalizzato a valutare possibili forme di integrazione delle reti di Tim fibra e Open Fiber, anche attraverso operazioni societarie”.

In esecuzione del suddetto accordo, stretto “in relazione al susseguirsi di indiscrezioni sugli organi di stampa”, secondo quanto comunicato dalla società, le parti si atterranno alla più stretta confidenzialità.

Diverse fonti stampa hanno anticipato che proprio oggi sarà presentato al comitato strategico di Telecom un approfondito dossier riguardante l’operazione Open Fiber dove con tutta probabilità verranno specificati obiettivi, costi e dettagli dell’acquisizione.

Insomma qualcosa è trapelato ma vi è ancora un certo riserbo. Certo è che la fibra ottica è un mercato importante, il mercato per eccellenza degli operatori di telefonia fissa in Italia, un mercato ghiottissimo di cui tutti i protagonisti del settore vogliono una fetta, anzi, forse, sarebbero meglio due.

 

Corri a scoprire le offerte Tim fibra migliori per casa tua!   

 

Così se Fastweb si gioca la carta della partnership, Telecom fa la voce grossa calando l’asso dell’acquisizione perché la sua Fibra, la Tim Fibra deve continuare a primeggiare. Comunque vada i vantaggi per gli utenti ci saranno e l’unione tra le due forze del mercato, Open Fiber da un lato con le sue infrastrutture di rete e Tim o Fastweb con, in aggiunta, il loro potere economico potrebbe finalmente rappresentare il modo per realizzare il tanto agognato cablaggio di tutto il territorio nazionale in fibra ottica con tecnologia FTTH.

Un sogno che potrebbe diventare realtà, un sogno in cui Tim Fibra potrebbe aver un ruolo da protagonista assoluta senza nessun socio in affari.

 

Se l’articolo ti è piaciuto che ne dici di lasciarci un feeedback nei commenti?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui