Sony Xperia 5: ne resterà solo uno

0
29
Sony Xperia: l'ultimo modello 4G
Sony Xperia: l'ultimo modello 4G

La giapponese vola verso il 5G. Il suo Sony Xperia 5 si candida a ultimo modello 4G

 

Si dice Sony e il pensiero di certo non vola immediatamente a uno smartphone. In tutta onestà non è proprio la prima cosa che la mente visualizza. La società giapponese non è famosa nell’immaginario di molti per i suoi device mobili. Prima di loro, con tutta probabilità, sono i Tv o le console, l’Xbox su tutte, a essere molto più emblematici del marchio. Nonostante questo, però, la nipponica esiste anche per la sua produzione di dispositivi mobili e l’ultimo modello della casa, il Sony Xperia 5, ne rappresenta l’esempio più recente.

 

Presentato alla scorsa edizione dell’IFA di Berlino, la kermesse tecnologica che ogni anno nel mese di settembre catalizza l’attenzione del settore hi-tech sulla capitale tedesca, il nuovo top di gamma del gruppo di Tokyo potrebbe essere l’ultimo della sua specie. Ne resterà solo uno, dopo di lui il futuro.

Sony Xperia: il 5G è sempre più vicino
Sony Xperia: il 5G è sempre più vicino

 

Stando a come si sta muovendo Sony, soprattutto in patria, è plausibile ipotizzare che il modello della giapponese possa essere quello con cui verrà pensionata la tecnologia 4G per abbracciare con foga l’avvento del 5G. L’operatore di telefonia nipponico, DoCoMo, infatti, è già pronto a partire con la sua rete 5G già dalla prossima primavera, tra una manciata di mesi. Questo potrebbe spingere Sony a lanciare, più o meno nello stesso lasso di tempo, un suo modello in grado di supportare la tecnologia 5G.

La mossa di Sony è gia stata anticipata da un altro big del mercato hi-tech. Questa volta siamo in Cina e il protagonista è Xiaomi. L’azienda cinese ha, infatti, annunciato che nel 2020 lancerà sul mercato 10 smartphone 5G. Sony sembra davvero intenzionata a seguire il suo esempio senza però tagliare fuori un’intera fetta di mercato ipotizzando di produrre i suoi prossimi nuovi smartphone in due varianti: una 5G e un 4G per quei mercati in cui la connettività di nuova generazione non è ancora presente.

 

Sony Xperia 5: conosciamolo

Il Sony Xperia 5 svelato a Berlino si presenta con un classico display oled full hd+ da 6,1 pollici e con esperienza CinemaWide, il tutto in soli 68 mm di spessore. Molto interessante e composito è il suo comparto fotografico. Equipaggiato con tre fotocamere posteriori da 12 Megapixel, il top di gamma della nipponica conferma le previsioni. La ciliegina sulla torta e l’applicazione CineAlta preinstallata. Gli aspiranti filmaker sapranno come divertirsi. Ottimo è anche l’audio stereo Dolby Atmos perché anche le orecchie come gli occhi hanno la loro importanza.

 

Passandolo ai raggi X, Sony Xperia 5 si mostra in tutta la sua potenza con processore Snapdragon 855 corredato da un modem LTE X24, batteria da 3140 mAh che, garantiscono dall’azienda, permette di usare il device per 24 ore senza doversi preoccupare di metterlo in carica. Conclude l’identikit di Sony Xperia 5 il sistema operativo: Android 9 Pie. Il robottino è compagno ormai fedele e imprescindibile dei dispositivi firmati Sony.

 

Sony Xperia è disponibile in quattro colori, blu, rosso, nero e grigio e il prezzo ufficiale di lancio è 799 euro. Un prezzo che varia e non di poco a seconda delle offerte presenti online. Perché non dai un’occhiata su Amazon?

 

 

   Cerchi l’offerta giusta il tuo Sony Xperia 5? Vai su Amazon >

L’empasse del 5G in Italia 

A proposito di 5G quale è la situazione in Italia? Al momento si naviga a vista in un mare di incognite. Ultima in ordine di tempo, è la notizia dei tagli fatti dal Mise (Ministero dello Sviluppo Economico). Circa 95 milioni di euro stanziati per il 5G sono stati assegnati a investimenti pubblici in wifi, blockchain, intelligenza artificiale e internet delle cose. Un duro colpo che aggrava una situazione tutt’altro che rosea. Fare previsioni ora non è facile, il futuro del 5G italiano è ancora molto, troppo incerto.

 

Ci si continua a consolare con il 4G e per sapere se questa tecnologia arriva lì dove ne abbiamo bisogno la verifica copertura mobile di tariffe.it, il primo sito italiano di comparazione tariffaria geolocalizzata, è esattamente lo strumento che fa per noi. Grazie alla geolocalizzazione i servizi e gli operatori, sono selezionati in base alla loro reale presenza e, dunque, attivabilità nell’area d’interesse. La risposta è puntuale, immediata e facilmente interpretabile. Basta accedere a tariffe.it e cliccare sull’icona a forma di smartphone “mobile” per l’appunto. Nel campo di ricerca “Inserisci il tuo indirizzo” basta scrivere l’indirizzo del quale si vuole fare la verifica di copertura mobile. Completata la digitazione, si clicca sull’icona lente per dare il via alla ricerca e la risposta non tarderà ad arrivare.

 



 

Il portale, una volta avviata la ricerca, geolocalizzerà in tempo reale i singoli operatori che hanno copertura in quella determinata area, mostrando uno schema in cui tutto è perfettamente ordinato e intellegibile. All’elenco degli operatori disponibili si affianca, infatti, anche il tipo di tecnologia offerta, LTE, 4G, 3G e 2G con le relative performance verificate sempre in base alla zona d’interesse.

 

Trovata la tua copertura 4G? Su tariffe.it basta un click.

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto che ne dici di lasciarci un feeedback nei commenti?

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui